Innovazioni sociali

Il finanziamento governativo dei servizi sociali è spesso limitato e soggetto a riduzioni mentre altre fonti di finanziamento sono frammentate o molto discontinue.  Esistono anche disparità nell'erogazione delle prestazioni sociali e difficoltà nel recepire le migliori prassi regionali o nazionali in altre regioni o Stati membri e nel ridimensionare tali pratiche a livello dell'UE. Inoltre, esiste una significativa variazione geografica tra i paesi dell'Europa occidentale e centrale e dell'Europa orientale.

La proposta deve descrivere chiaramente un elenco fisso ed esaustivo dei diversi tipi di attività di impatto sociale a sostegno delle priorità della Commissione europea, tra cui il pilastro europeo dei diritti sociali, per il quale un terzo può ricevere un sostegno finanziario tramite il Fondo europeo per il catalizzatore sociale. 

Esempi di aree prioritarie includono invecchiamento, povertà ed emarginazione, senzatetto, popolazioni vulnerabili tra cui disabilità, problemi di salute mentale e demenza, inclusione digitale, occupazione e creazione di posti di lavoro, disuguaglianze, istruzione e formazione, abilità, sviluppo della comunità, ruolo e luogo di giovani nella società e solidarietà intergenerazionale. Si potrebbero prendere in considerazione i collegamenti con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Agenda 2030.

La proposta dovrebbe definire il processo organizzativo per la selezione dei piani di attuazione per i quali sarà concesso un sostegno finanziario, compreso il processo di selezione, assegnazione e rendicontazione sull'uso di esperti indipendenti e per garantire che non vi siano conflitti di interesse. Dovrebbe inoltre indicare chiaramente i criteri per l'assegnazione del sostegno finanziario e i criteri semplici e completi per il calcolo dell'importo esatto di tale sostegno. L'invito aperto deve essere pubblicato ampiamente, anche sul portale dei partecipanti di Orizzonte 2020 e attraverso i punti di contatto nazionali.

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell'UE di 250 000 EUR, di cui almeno 150 000 EUR, dovrebbero andare al Fondo catalitico consentirebbero di affrontare adeguatamente questa specifica sfida. Ciò nonostante, ciò non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi.

Informazioni sul risultato della valutazione ( chiamata in una fase )
massimo 5 mesi dalla scadenza per la presentazione. 

Firma delle convenzioni di sovvenzione:
massimo 8 mesi dalla scadenza per la presentazione.


Commenti

Il canale web è realizzato da Patrizio Pinnaro' @2018.
Le informazioni pubblicate sono state acquisite sul portale web della Commissione Europea ed elaborate per agevolare la diffusione delle opportunità disponibili.