Innovazioni per ambienti urbani inclusivi e sostenibili

La crescente percentuale di persone che vivono nelle aree urbane e l'impatto delle tecnologie digitali sui servizi pubblici rendono sempre più importante la buona governance, le politiche inclusive, la pianificazione intelligente e la sostenibilità sociale e ambientale per garantire la qualità della vita umana. 

Gli ambienti urbani e gli effetti di agglomerazione forniscono un ecosistema per la crescita economica e l'innovazione. Sebbene l'impatto della recente crisi finanziaria sulle aree urbane europee non sia affatto uniforme, in molti casi ha portato a crescenti disparità socio-economiche che stanno influenzando la coesione sociale e la resilienza. 

La sfida è identificare i principali driver delle disuguaglianze in diversi contesti urbani e peri-urbani e identificare le migliori pratiche e iniziative, incluse soluzioni digitali e modelli di crescita partecipativa alternativi.

Le proposte dovrebbero valutare la scala, le dimensioni e i driver delle disuguaglianze socio-economiche nei contesti urbani e peri-urbani tra diverse tipologie di città, in Europa e tra le diverse diversità demografiche, prestando particolare attenzione alle differenze di genere. 

Dovrebbero valutare l'efficacia a livello locale delle politiche, delle strategie, delle pratiche di pianificazione e di altri interventi pertinenti intesi a promuovere l'inclusione sociale, la coesione e la resilienza in ambienti urbani, compresi modelli di crescita nuovi e partecipativi che promuovano una prosperità sostenibile ed equa. I risultati dovrebbero essere comunicati anche sotto forma di raccomandazioni politiche chiaramente formulate.


Collegando ricerca, innovazione e politica, l'azione sosterrà strategie, politiche e pratiche di pianificazione urbane per promuovere una crescita equa, inclusiva e sostenibile, compresa l'adozione di nuovi modelli di crescita partecipativi e alternativi.

Contribuirà al progresso dell'agenda urbana dell'UE e dell'obiettivo di sviluppo sostenibile dedicato a rendere le città inclusive, sicure, resilienti e sostenibili. Informerà inoltre lo sviluppo e l'attuazione continui della specializzazione intelligente nonché la dimensione urbana della politica di coesione.

La Commissione ritiene che le proposte che richiedono un contributo dell'UE nell'ordine di 3 milioni di euro consentirebbero di affrontare adeguatamente questa specifica sfida. Ciò nonostante, ciò non preclude la presentazione e la selezione di proposte che richiedono altri importi.

Informazioni sul risultato della valutazione ( chiamata in una fase ):
massimo 5 mesi dalla scadenza per la presentazione. 

Firma delle convenzioni di sovvenzione:
massimo 8 mesi dalla scadenza per la presentazione.


Commenti

Il canale web è realizzato da Patrizio Pinnaro' @2018.
Le informazioni pubblicate sono state acquisite sul portale web della Commissione Europea ed elaborate per agevolare la diffusione delle opportunità disponibili.