Sostenere la sperimentazione nelle agenzie di innovazione

Le agenzie di sostegno all'innovazione, ossia le agenzie regionali e nazionali che progettano e / o attuano programmi di sostegno all'innovazione per le PMI sono importanti intermediari per l'innovazione delle PMI. Il focus, il design e il meccanismo di consegna dei programmi di supporto all'innovazione determinano in larga misura l'impatto economico delle azioni supportate e la soddisfazione dei beneficiari con il supporto fornito.

Con i nuovi modelli di business e le nuove tecnologie emergenti, è più importante che mai che le agenzie di supporto all'innovazione si adattino e innovino costantemente nel modo in cui forniscono supporto. Tuttavia, le agenzie di sostegno all'innovazione raramente si impegnano nella sperimentazione politica - per mancanza di fondi, pressione temporale per fornire nuovo sostegno e timore di una reazione contraria al "denaro sprecato".

Allo stesso tempo, esiste un problema collegato: le prove sull'efficacia di entrambi i nuovi meccanismi di sostegno esistenti e proposti sono limitate e inconcludenti [1] . Gli schemi sono continuati o introdotti senza un modo adeguato di testare la loro efficacia. Tuttavia, è dimostrato che le PMI che beneficiano di programmi di sostegno sono spesso insoddisfatte dei servizi ricevuti [2] .

È necessario affrontare questi due problemi collegati: una crescente pressione sui bilanci pubblici richiede che i regimi di sostegno diventino più innovativi, efficaci, efficienti e basati su prove e che le scarse risorse siano assegnate a regimi con il maggiore impatto.

Questi due aspetti possono essere affrontati congiuntamente combinando la sperimentazione politica e l'innovazione con l'introduzione di un approccio più basato sull'evidenza degli schemi di supporto forniti dalle agenzie di supporto all'innovazione, ovvero misurando rigorosamente l'impatto degli interventi mediante studi randomizzati di controllo (RCT) - un metodo utilizzato con successo in altri campi, in particolare la medicina. Ciò li incoraggerebbe a sperimentare di più, a riconciliare l'attitudine "prova ed errore" con le competenze esistenti, a progettare e pilotare schemi di supporto innovativi per nuove sfide e ad ampliare quelli di maggior successo.

Scadenza Call: 27 marzo 2018

Commenti

Il canale web è realizzato da Patrizio Pinnaro' @2018.
Le informazioni pubblicate sono state acquisite sul portale web della Commissione Europea ed elaborate per agevolare la diffusione delle opportunità disponibili.