EUROPA CREATIVA (2014-2020) | INVITO A PRESENTARE PROPOSTE 2018

EACEA 21/2017: Sostegno alla programmazione televisiva di opere audiovisive europee

AVVERTENZA:
Il presente invito a presentare proposte è subordinato alla disponibilità dei fondi dopo l'adozione del bilancio per il 2017 da parte dell'autorità di bilancio. 


1. Obiettivi e descrizione
Il presente invito a presentare proposte si basa sul regolamento (UE) n. 1295/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 dicembre 2013 che istituisce il programma Europa creativa (2014-2020) e sulla sua rettifica del 27/06/2014.

Nell'ambito dell'obiettivo specifico di rafforzare le capacità del settore audiovisivo di operare a livello transnazionale e internazionale, una delle priorità del sottoprogramma MEDIA è:
  • aumentare la capacità degli operatori del settore audiovisivo di sviluppare opere audiovisive europee che abbiano le potenzialità per circolare nell'UE e nel mondo, e agevolare le coproduzioni europee e internazionali, anche con emittenti televisive.
Il sottoprogramma MEDIA fornisce sostegno alle seguenti misure:
  • lo sviluppo di opere audiovisive europee, in particolare film e opere per la televisione quali fiction, documentari, film di animazione e per bambini, nonché opere interattive quali videogiochi e multimediali con maggiori potenzialità di circolazione transfrontaliera;
  • attività volte a sostenere le società di produzione audiovisiva europee, in particolare quelle indipendenti, al fine di facilitare le coproduzioni europee e internazionali di opere audiovisive comprese quelle per la televisione.
2. Candidati ammissibili

I candidati devono essere società europee indipendenti di produzione audiovisiva produttrici di maggioranza dell'opera. 

Le domande di soggetti giuridici con sede in uno dei seguenti paesi sono ammissibili purché siano soddisfatte tutte le condizioni di cui all'articolo 8 del regolamento che istituisce il programma Europa creativa e la Commissione abbia avviato negoziati con il paese: 

  • gli Stati membri dell’Unione europea e i paesi e territori d’oltremare ammessi a partecipare al programma ai sensi dell’articolo 58 della decisione 2001/822/CE del Consiglio;
  • paesi aderenti e paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di preadesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni generali per la partecipazione di tali paesi ai programmi dell'Unione istituiti a norma dei rispettivi accordi quadro, decisioni dei consigli di associazione o accordi analoghi;
  • paesi EFTA membri del SEE, a norma delle disposizioni dell'accordo SEE;
  • la Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese;
  • I paesi interessati dalla politica europea di vicinato, conformemente alle procedure stabilite con tali paesi in base agli accordi quadro che prevedono la loro partecipazione ai programmi dell’Unione.

Il programma è inoltre aperto ad azioni di cooperazione bilaterale o multilaterale mirate a paesi o regioni selezionati sulla base di stanziamenti supplementari versati da tali paesi o regioni e di disposizioni specifiche da concordare con gli stessi.

Il programma consente la cooperazione e azioni comuni con paesi che non partecipano al programma e con le organizzazioni internazionali attive nei settori culturali e creativi quali l’UNESCO, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale sulla base di contributi comuni finalizzati alla realizzazione degli obiettivi del programma.

Le proposte dei candidati di paesi non appartenenti all'UE possono essere selezionate a condizione che, alla data della decisione di concessione del contributo, siano stati firmati accordi che fissano le modalità per la partecipazione di tali paesi al programma stabilito dal regolamento di cui sopra.

3. Azioni ammissibili
  • Dei filmati (edizione unica o a puntate) della durata complessiva di almeno 90 minuti creati essenzialmente per la televisione. Sono ammessi seguiti o seconde e terze stagioni di serie di filmati.
  • Animazioni (edizione unica o a puntate) della durata complessiva di almeno 24 minuti creati essenzialmente per la televisione. Non sono ammessi seguiti o seconde e terze stagioni di serie di animazioni.
  • Documentari creativi (edizione unica o a puntate) della durata complessiva di almeno 50 minuti creati essenzialmente per la televisione. Non sono ammessi seguiti o seconde e terze stagioni di serie di documentari.
L’opera deve essere realizzata con la partecipazione significativa di professionisti che abbiano nazionalità e/o residenza in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA. 

L'opera deve essere presentata al più tardi il primo giorno di ripresa principale (o inizio di animazione per i progetti animati).

L'opera deve comprendere la partecipazione di tre compagnie televisive provenienti da tre paesi che partecipano al sottoprogramma MEDIA. 

I diritti di sfruttamento concessi alle emittenti televisive che partecipano alla produzione devono essere restituiti al produttore dopo un periodo massimo di licenza di:

  • 7 anni se la partecipazione dell'organismo di diffusione prende la forma di una prevendita;
  • 10 anni se la partecipazione dell'organismo di diffusione prende la forma di una coproduzione.
Il contributo dell'emittente non può eccedere il 70% del finanziamento complessivo della produzione.

Un minimo del 50% del bilancio di produzione complessivo stimato deve provenire da paesi che partecipano al sottoprogramma MEDIA.

Un minimo del 50% del finanziamento del bilancio di produzione complessivo stimato deve essere garantito da fonti finanziarie terze (sia tramite finanziamento diretto, sia tramite vendita anticipata dei diritti).

La durata minima dei progetti è di 30 o di 42 mesi (se si tratta di una serie).

4. Criteri di concessione

Alle candidature ammissibili verrà attribuito un punteggio (massimo 100) basato sulla seguente ponderazione:

Pertinenza e valore aggiunto europeo (20 punti):
Dimensione europea del finanziamento del progetto. 

Qualità del contenuto e delle attività (45 punti):
Qualità del progetto e qualità delle strategie di distribuzione, marketing e promozione. 

Diffusione dei risultati del progetto, incidenza e sostenibilità (30 punti):
Coinvolgimento di emittenti televisive e potenziale per la circolazione internazionale. 

Organizzazione della squadra di progetto (5 punti):
Distribuzione dei ruoli e delle responsabilità del gruppo di produzione e del gruppo creativo.

Criteri automatici di concessione: 
  • progetto rivolto al pubblico giovane (ulteriori 5 punti)
  • una società candidata stabilita in un paese con una bassa o media capacità di produzione (5 punti aggiuntivi)
5. Dotazione di bilancio 

La dotazione complessiva disponibile è 12,5 milioni di EUR. 

Per le opere drammatiche e di animazione il contributo finanziario non può essere superiore a 500.000 EUR o al 12,50% dei costi totali ammissibili, se quest'ultima cifra è più bassa. 

Solo le prime e le seconde stagioni delle serie di fiction (coprodotti da società di produzione cinematografica provenienti da paesi diversi che partecipano al sottoprogramma MEDIA e consistenti di almeno 6 episodi e con un bilancio complessivo ammissibile di produzione di almeno 10 milioni di EUR), può essere richiesto un importo massimo di 1 milione di EUR oppure il 10% delle spese complessive ammissibili, qualunque sia il più basso.

Per i documentari creativi il contributo finanziario non può essere superiore a 300 000 EUR o al 20% dei costi totali ammissibili, se quest'ultima cifra è più bassa.

6. Termine ultimo di presentazione delle candidature
Le proposte devono essere presentate non oltre il 16/11/2017 e il 24/05/2018 alle ore 12 (ora di Bruxelles) utilizzando il modulo do candidatura online (eForm). Non sarà accettato alcun altro metodo di presentazione della domanda. 

I candidati provvedono ad allegare tutti i documenti richiesti e menzionati nei moduli online

7. Altre informazioni

Il testo completo delle linee guida e i moduli di domanda si possono trovare al seguente indirizzo Internet: https://eacea.ec.europa.eu/creative-europe/funding/tv-programming-2018_en/

Le candidature devono soddisfare tutte le condizioni figuranti nelle linee guida e vanno presentate utilizzando gli appositi moduli online.

Commenti

Il canale web è realizzato da Patrizio Pinnaro' @2018.
Le informazioni pubblicate sono state acquisite sul portale web della Commissione Europea ed elaborate per agevolare la diffusione delle opportunità disponibili.